Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
CSSII Centro Universitario di Studi Strategici Internazionali e Imprenditoriali

Direttivo

Giovanni Stradano, "La Bottega dell'Alchimista", olio su tela (1572). Studiolo di Francesco I,

Palazzo Vecchio Firenze

 

 

 

                                                                    

Prof. Luciano Bozzo                                    Prof. Umberto Gori                              Amm. Pierpaolo Ramoino

Direttore                                                          Presidente                                             Vice Presidente

 

 

Curricula:

 

Prof. Bozzo Luciano

Luciano Bozzo è docente di Relazioni internazionali e Teorie della politica internazionale, rispettivamente nei corsi triennale e magistrale della Scuola «Cesare Alfieri» dell’Università degli Studi di Firenze; dall’anno accademico 2013/2014 è inoltre titolare del corso di Scienze strategiche presso l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze (Issmi) del Ministero della Difesa, a Roma. In passato ha insegnatoTecniche di negoziazione e mediazione e Studi strategici all’Università di Firenze e Polemologia in quella di Trieste. E’ stato titolare per nove anni del corso di Relazioni internazionali nel Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione all’Università di Bologna, e ha insegnato la stessa disciplina al Master in Human Rights and Conflict Management della Scuola Superiore Sant’Anna, dell’Università di Pisa. Dal 1990 al 1996 ha tenuto inoltre l’insegnamento di Strategia globale al Corso superiore della Scuola di Guerra Aerea dell’Aeronautica Militare Italiana, con sede a Firenze. Nel 1995/96 è stato visiting professor nelle Università di Leiden, Paesi Bassi, e all’Universidad Autonoma di Barcellona e nell’anno 1990 Fellow del Dipartimento per gli Affari del Disarmo delle Nazioni Unite. Tra il 1996 e l’inizio degli anni duemila ha partecipato a varie missioni di monitoraggio elettorale, in Albania, e per l’attuazione degli accordi di pace di Dayton nella Federazione di Bosnia-Erzegovina, in qualità di assistente del Rappresentante Personale del Presidente dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (Osce). Tiene regolarmente lezioni e conferenze presso la Scuola Ufficiali dei Carabinieri a Roma e dal 2014 alla Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia del Ministero degli Interni e alla Scuola di formazione del Dipartimento per le Informazioni per la Sicurezza (Dis), presso la Presidenza del Consiglio. Ha diretto vari progetti di ricerca per il Centro Militare di Studi Strategici (CeMiSS)e da 6 anni è coordinatore unico e docente del Master di II livello in “Leadership ed Analisi Strategica”, programma dell’Università di Firenze in convenzione con l’Aeronautica Militare Italiana. Dall’ottobre 2014 è inoltre Direttore del Corso di Perfezionamento in “Intelligence e sicurezza nazionale” dell’Università di Firenze, in regime di convenzione con il DIS della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dirige il Centro interdipartimentale di Studi Strategici, Internazionali ed Imprenditoriali (CSSII) dell’Università di Firenze, è membro dell’International Institute for Strategic Studies (Iiss) di Londra e dell’Advisory Board di «The Journal of Security Strategies», principale rivista turca di studi strategici e sulla sicurezza. Collabora con la Radio della Svizzera italiana ed altre emittenti su temi di politica internazionale ed autore di varie pubblicazioni in materia di sicurezza e politica internazionale.

 

 

 

 

Prof. Gori Umberto

Professore Emerito nell’Università di Firenze, fino al 2007 Professore Ordinario di Relazioni Internazionali e Studi Strategici, Facoltà di Scienze Politiche “Cesare Alfieri”, Università di Firenze, dove, negli ultimi anni, ha tenuto nel Biennio specialistico un Corso di Relazioni Internazionali Avanzato impostato monograficamente su Terrorismo, Intelligence e Tecniche di Previsione. Libero Docente in Organizzazione Internazionale, ha prestato servizio nelle Università di Roma La Sapienza, Macerata e Trieste, sede di Gorizia. Docente di Relazioni Internazionali e Studi Strategici, Accademia Navale dal  1996 fino all’anno accademico 2012-2013. Vi tiene ancora alcune lezioni specialistiche. Docente di Strategia, Istituto di Scienze Militari Aeronautiche (ex Scuola di Guerra Aerea) dagli anni ’70. Presidente, Centro interdipartimentale di Studi Strategici, Internazionali e Imprenditoriali (CSSII). Direttore dell’Istituto per gli Studi di Previsione (ISPRI). Da molti anni si occupa di Intelligence e di minacce dal cyberspazio alla sicurezza nazionale italiana. Già docente di Strategia Globale, Scuola di Guerra, Civitavecchia. Già Direttore, Dipartimento di Scienza della Politica, Università di Firenze. Ha insegnato nell’Istituto Diplomatico del Ministero degli Affari Esteri, per organismi specializzati della Difesa e per l’Agenzia Europea di Difesa (EDA). E’ stato direttore di ricerca per l’Unità di Analisi e Programmazione del Ministero degli Affari Esteri e per il Centro Militare di Studi Strategici (CeMiSS). E’ stato Visiting Professor nell’Università di Parigi ed in altre Università statunitensi e tedesche e docente in alcuni Ministeri degli Affari Esteri (Medio Oriente e Somalia ) per molti anni. Presidente del Comitato scientifico del Master in Intelligence and Security Studies, Link    Campus University of Malta, incarico tenuto fino al 2011. Ha all’attivo oltre 200 pubblicazioni, fra cui 30 libri, 10 dei quali su problemi relativi al cyberspazio. L’ultimo volume che ha curato, pubblicato nel 2015, s’intitola Intelligence e interesse nazionale.

Onorificenze: Croce di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana - Medaglia d’Oro, Università di Firenze – EUCIPS, European Certificate of Information Professionals, “Champion Security Adviser Award”, Premio 2012.

 

 

 

Amm. Ramoino Pierpaolo

L'ammiraglio Ramoino è Vice Presidente del Centro Interdipartimentale di Studi Strategici Internazionali e Imprenditoriali dell'Università di Firenze, Docente di Studi Strategici presso l'Accademia Navale di Livorno e cultore della materia presso la Cattedra di Storia delle Relazioni Internazionali dell'Università Cattolica del S. Cuore a Milano. Dal 1982 a tutto il 1996 ha ricoperto le cattedre di Strategia e di Storia Militare dell'Istituto di Guerra Marittima di Livorno, di cui è stato per dieci anni anche Direttore dei Corsi di Stato Maggiore.  Nella sua carriera in Marina, l'ammiraglio Ramoino ha comandato la cannoniera MASTINO, il dragamine EDERA, l'aliscafo SPARVIERO, la fregata CENTAURO, il caccia ARDITO ed è stato quindi Capo di Stato Maggiore della 1^ Divisione Navale, Capo Ufficio Aliscafi e Nuove Costruzioni dello Stato Maggiore della Marina e Consulente Navale del Comando Generale della Guardia di Finanza. Dal 6 dicembre 1996 al 31 agosto 1999 ha comandato, con il grado di Contrammiraglio, l'Istituto di Guerra Marittima sino al suo trasferimento nella nuova sede di Venezia. Ha la Silver Membership dell'U.S. Naval Institute , è consigliere nel direttivo della Società di Storia Militare Italiana e dell'Associazione di tecnica navale ATENA, e consulente del Comitato di Storia Navale dello Stato Maggiore della Marina.  Si occupa particolarmente di studi di geopolitica, di strategia marittima e di storia delle Forze Armate tra le due guerre mondiali. Ha pubblicato numerosi articoli di argomento storico e strategico su "Rivista Marittima", di cui è collaboratore da oltre venticinque anni.

I suoi più recenti volumi sono stati: Fondamenti di strategia navale edito dal "Forum di Relazioni Internazionali" nel 1999, la biografia diRomeo Bernotti edita dall'Ufficio Storico della Marina nel 2006 e Per una strategia marittima del XXI secolo edita da "Aracne" nel 2009.


 
ultimo aggiornamento: 28-Apr-2017
Unifi Home Page Dipartimento di Scienze per l'Economia e l'Impresa Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali

Inizio pagina